calabria

Viaggi e borghi in Calabria

Un viaggio al limite del fiabesco, tra mari e monti della Calabria, attraversando borghi arroccati tra le montagne e celebri località balneari.

Storie, leggende, tesori architettonici, paesaggi mozzafiato e una gustosa storia eno-gastronomica che affonda le radici in Magna Grecia. Un viaggio tra la le tipicità della Calabria che iniziamo annunciando la stretta collaborazione per la realizzazione di questo servizio della Stiltour, agenzia di promozione di viaggi e turismo in Calabria.

Calabria tra mare e monti, il fascino di una vacanza libera da cliché.

800 chilometri di costa, una striscia di terra che conclude la penisola italiana, la Calabria da mare Jonio a Tirreno, spesso in appena 20 km, oltrepassando valichi con oltre 1000 metri sul libello del mare. Questo straordinario scenario morfologico regionale non può che evidenziare la particolarità del territorio che ospita mari e spiagge incantevoli e monti suggestivi e impenetrabili. Iniziamo il nostro percorso dal nord del versante jonico.

Rocca Imperiale:
E’ il primo comune che si trova in ingresso in Calabria dalla Basilicata Jonica, immediatamente un colpo d’occhio ed al cuore con una magnificenza medioevale direttamente sulla spiaggia, un castello, perfettamente mantenuto. Rocca Imperiale cittadina definita “la porta della Calabria”, è un borgo ricco di storia, arte e cultura. In pieno centro abitato l’imponente e sontuoso castello Svevo, voluto da Federico II, è posto sulla sommità del colle sul quale si estende il centro abitato di Rocca Imperiale, con le sue case disposte a gradinata, a circa 200 metri, il borgo si distingue per le sue cinque Chiese antiche e l’interessante Museo delle Cere all’interno del Monastero dei Frati Osservanti. Splendida spiaggia con il lungomare con la sua caratteristica unica di avere tre differenti spiagge, una di sabbia, una pietre ed una di ciottoli. L’eccellenza agroalimentare di Rocca Imperiale si identifica con il limone IGP (Indicazione Geografica Protetta), il protagonista indiscusso della gastronomia di questi luoghi.
Da Rocca Imperiale ad Oriolo, di origine remote, nacque come fortezza a difesa dei cittadini scappati dalle coste per rifugiarsi dalle continue incursioni dei saraceni, incantevole borgo. Arroccato su uno sperone a circa 450 metri d’altezza, conserva uno borgo medievale, con facciate di palazzi nobiliari, sulla strada principale che porta al castello aragonese..
a pochi chilometri Roseto Capo Spulico famoso per l’immediato un colpo d’occhio ed al cuore con una magnificenza medioevale direttamente sulla spiaggia, un castello, perfettamente mantenuto.

Trebisacce: